Tagliolini di castagne alla crema di zucca e germogli di porro / Chestnut fettuccine with pumpkin creme and leek sprouts

Tagliolini di castagne alla crema di zucca e germogli di porro / Chestnut fettuccine with pumpkin creme and leek sprouts
Scroll down for English

Vedete quel piatto di tagliolini colorato ed invitante? Sancisce l’inizio della collaborazione tra Vegandare e Germogliamo.it . Ho accolto entusiasta la proposta perché adoro i germogli e il loro mondo. Oltre ad essere vere e proprie miniere di nutrienti per il nostro corpo (pensiamo agli acidi grassi, l’altissima concentrazione di vitamine e agli amminoacidi essenziali) ed ad avere proprietà riparative e ristrutturanti, sono anche straordinariamente buoni e versatili. Si comincia con questa pasta fatta in casa che unisce i sapori autunnale per antonomasia: la castagna e la zucca. E in cima, al posto del semplice porro stufato, dei deliziosi germogli di porro dal sapore delicato ed aromatico. Che dire altro? Germogliamo! :  )

More

Torta crudista di zucca / Raw pumpkin pie

torta di zucca crudista raw pumpkin pie
Scroll down for English

Ho infranto la consuetudine ricetta dolce-ricetta salata, lo so. Il fatto è che stavo ragionando su quale primo piatto proporre quando mia madre si è presentata con una splendida zucca marina di chioggia. Appena l’ho vista ho capito che era destinata ad un dolce speciale che volevo realizzare da un bel po’. Avete presente la famosa e tradizionale american pumpkin pie? Ecco, toglieteci le uova, i latticini, lo zucchero e la cottura e avrete questo risultato che, a dispetto delle tante assenze, conserva lo squisito sapore della zucca, l’inconfondibile aroma delle mandorle e ha in più la nota celestiale dello sciroppo d’acero. Ah, e naturalmente è crudo. S’era capito vero? Niente cottura, tutta natura. ; )

More

Torta alle mandorle pralinate e limone / Almond praline and lemon cake

Torta alle mandorle pralinate e limone / Almond praline and lemon cake
Scroll down for English

L’idea era quella di fare una torta dai toni autunnali e dai sapori ricchi e rotondi, che si potesse accompagnare splendidamente ad una tazza di té dal retrogusto pungente come un Darjeeling. La realtà è che vi scrivo in una caldissima serata di metà ottobre, di quelle da fare invidia ai fanatici delle stelle cadenti. Pazzie dell’ottobre romano. Quindi tra pochi giorni quando l’aria sarà più fresca, o subito se vivete in un posto meno caldo, vi invito a provare la magia della crema di mandorle pralinate unita al sapore fresco della glassa al limone. Sarà un colpo di fulmine, credetemi.

More